CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORI, IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

[Visto: 1273 veces]

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORI
IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

(ai sensi dell’art. 18, comma 2, lettera f, del d.m. 18 ottobre 2010, n. 180)

DESTINATO AI SOGGETTI IN POSSESSO DEI REQUISITI DI CUI ALL’ART. 4.3,
LETT. A) E C), DEL D.M. 180/2010 E PRIORITARIAMENTE RISERVATO,
NELL’ACCOGLIMENTO DELLE ISCRIZIONI, AI MEDIATORI ATTUALMENTE
ISCRITTI NEGLI ELENCHI DI CURIA MERCATORUM

APRILE – MAGGIO 2011

con il patrocinio di

CURIA MERCATORUM
CENTRO DE MEDIZIONE Y ARBTRATO

P R O G R A M M A

PARTE TEORICA

MODULO I

I SISTEMI STRAGIUDIZIALI DI COMPOSIZIONE DELLE CONTROVERSIE
E LA CULTURA DELLA CONCILIAZIONE

MODULO II
LE FONTI DELLA CONCILIAZIONE/MEDIAZIONE

PARTE PRATICA
MODULO III
IL CONFLITTO, COMUNICAZIONE E ASCOLTO ATTIVO

MODULO IV
LE TECNICHE DI NEGOZIAZIONE

MODULO V
LA PROCEDURA DI MEDIAZIONE. METODO EQUILIBRIO

MODULO VI
LA PROCEDURA DI MEDIAZIONE. METODO EQUILIBRIO
(CONTINUAZIONE)

MODULO VII
IL RUOLO DEI PROFESSIONISTI CHE ASSISTONO LE PARTI IN MEDIZIONE

MODULO VIII
IL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE REGOLATO DAL DM 180/2010
E DAL D.LGS. 28/2010

MODULO IX
VALUTAZIONE FINALE

I contenuti del corso

Responsabile Scientifico del corso: Avv. Ana Uzqueda

PARTE TEORICA

MODULO I

I sistemi stragiudiziali di composizione delle controversie e la cultura della Conciliazione.
Cenni di sociologia giuridica e diritto comparato
Ordine negoziato e ordine imposto: dall’eteronomia all’autonomia
Strumenti extragiudiziali di risoluzione delle controversie: procedure aggiudicative e non aggiudicative
Le caratteristiche dei metodi ADR
Differenze tra conciliazione, transazione e arbitrato

MODULO II

Le fonti della conciliazione/mediazione
Le fonti normative internazionali, comunitarie, nazionali e regolamentari in materia di mediazione, conciliazione e ADR
L’evoluzione legislativa in materia di mediazione/conciliazione ed il coordinamento con la normativa previgente
La mediazione/conciliazione nella legge delega n. 69/2009, nel D. Lgs. N. 28/2010 e nel D.M. 180/2010
La mediazione amministrata in materia civile e commerciale: mediazione facoltativa, obbligatoria e delegata
La mediazione “ad hoc”
Le clausole contrattuali di mediazione e conciliazione: efficacia ed operatività

PARTE PRATICA
MODULO III
Il conflitto, comunicazione e ascolto attivo
Il fenomeno del conflitto: tipi, fonti e gestione
Elementi oggettivi e soggettivi del conflitto
La dinamica del conflitto
Modelli di gestione del conflitto
Esercitazione pratica: analisi e mappatura dei conflitti

MODULO IV
Le tecniche di negoziazione
La negoziazione.
Metodologie delle procedure facilitative e aggiudicative di negoziazione e di mediazione, relative tecniche di gestione del conflitto e di interazione comunicativa anche con riferimento alla mediazione demandata dal giudice.
Modelli di negoziazione e stili negoziali
Strategie comunicative e negoziali
Negoziato sui principi e negoziato sulle posizioni
La conciliazione come procedura specifica di negoziazione guidata
Role playing: esercitazione pratica di un caso di negoziazione diretta

MODULO V
La procedura di mediazione. Metodo Equilibrio
Le fasi del procedimento di mediazione
1. La sessione congiunta iniziale
La gestione della sessione congiunta iniziale
Il discorso introduttivo
La posizione delle parti e la parafrasi
Role playing
La comunicazione verbale, paraverbale e non verbale nella conciliazione
Tecniche di ascolto attivo
La comunicazione distorta
Come superare le diffidenze e creare un rapporto empatico con le parti
Role playing

MODULO VI
La procedura di mediazione. Metodo Equilibrio (continuazione)

2. Le sessioni private
Le sessioni private
L’individuazione degli interessi e necessità delle parti
La formulazione delle domande in mediazione
Migliore e Peggiore Alternativa all’Accordo Negoziato (MAAN e PAAN)
Generazione di alternative
Role playing
Riformulazione del conflitto
Individuazione di opzioni: i filtri
Elaborazione di proposte creative. Tecniche di brainstorming
Come affrontare le difficoltà più frequenti
Come superare le situazioni di impasse
Esercitazioni pratiche e simulate

3. La sessione congiunta finale
La chiusura della procedura conciliativa
Dalle opzioni all’accordo
La redazione del verbale e dell’accordo di conciliazione
Role playing: esercitazione pratica di una procedura conciliativa
La conclusione della procedura conciliativa in assenza di accordo
La formulazione della proposta
Role playing

MODULO VII

Il ruolo dei professionisti che assistono le parti in mediazione
L’avvocato mediatore
La gestione del rapporto con l’assistente della parte
La co-mediazione
La mediazione multiparte
Role playing

MODULO VIII
Il procedimento di mediazione regolato dal DM 180/2010 e dal D.Lgs. 28/2010
Gli Organismi di Conciliazione e loro disciplina ai sensi della normativa vigente
La scelta dell’Organismo di Conciliazione
Il regolamento di procedura

L’avvio della procedura di mediazione:
– forma, contenuto ed effetti della domanda di mediazione
– modalità di presentazione della domanda di mediazione
– effetti sostanziali e processuali della domanda di mediazione
– il rapporto con il processo

Il procedimento di mediazione:
– modalità di svolgimento e durata
– dovere di riservatezza, inutilizzabilità e segreto professionale
– compiti e responsabilità del mediatore
– la nomina di esperti tecnici in mediazione

La conclusione del procedimento di mediazione
– il verbale di conciliazione
– l’accordo di conciliazione: forma, contenuto ed effetti
– la formulazione della proposta e conseguenze sul processo
La deontologia
– gli obblighi deontologici del mediatore
– gli obblighi deontologici degli avvocati e dei professionisti che assistono le parti in mediazione
– le conseguenze della violazione degli obblighi deontologici da parte del mediatore
– il mediatore/avvocato

MODULO IX
Valutazione finale
La valutazione finale si compone di due parti: una teorica ed una pratica
a) Parte teorica:
– test multiple choice che contiene domande sugli aspetti teorici della procedura conciliativa
b) Parte pratica:
– domande aperte (analisi di una controversia con applicazione della procedura e delle tecniche di mediazione)
– partecipazione dei conciliatori a sessioni simulate di conciliazione allo scopo di valutare le abilità nell’applicazione pratica delle tecniche e della conduzione di una procedura conciliativa. Ogni partecipante dovrà svolgere il ruolo di conciliatore e le loro abilità saranno valutate sulla base di una griglia di indicatori predisposti dal Centro Studi dell’Associazione Equilibrio & R.C.

L’Associazione Equilibrio si riserva la facoltà di modificare per esigenze
didattiche l’ordine dei moduli.
Durante il corso non è ammessa la registrazione audio né video.

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORI
IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE
(CORSO DI PERFEZIONAMENTO E SPECIALIZZAZIONE PER MEDIATORI AI SENSI DELL’ART. 18,
LETTERA F, D.M. 18 OTTOBRE 2010, N. 180)

La mediazione delle controversie civili e commerciali è argomento oggi più che mai sotto l’attenzione di tutti. Il legislatore italiano e l’Unione Europea hanno riconosciuto un’importanza rilevante a questo strumento di composizione alternativa delle controversie negli ultimi anni, come si evince dalle numerose normative emanate in materia.
La Direttiva europea 2008/52/CE da un lato, e la riforma del diritto societario, con una dettagliata previsione in materia, dall’altro, sono gli esempi più significativi.
Con la recente approvazione del decreto legislativo 4 marzo 2010, n. 28, di attuazione dell’articolo 60 della legge 18 giugno 2009, n. 69, in materia di mediazione finalizzata alla mediazione delle controversie civili e commerciali, è stato dato ancora un rilievo maggiore all’istituto prevedendone una disciplina più organica. Il decreto, entrato in vigore il 20 marzo 2010, prevede che l’avvocato informi l’assistito delle possibilità di ricorrere allo strumento della mediazione, sanzionando l’omissione di informativa con l’annullabilità del contratto d’opera concluso.

Obiettivi del corso:

– Analizzare in forma approfondita l’istituto della mediazione con riferimento alla normativa nazionale, comunitaria ed internazionale;
– Studiare gli effetti giuridici e pratici della normativa in materia di mediazione civile e commerciale nelle diverse forme della procedura facoltativa, obbligatoria e delegata;
– Esaminare le problematiche relative all’efficacia ed operatività delle clausole contrattuali di mediazione e conciliazione;
– Analizzare e fornire conoscenze teorico-pratiche in merito alle singole fasi della procedura di mediazione con particolare riferimento a contenuto ed effetti della domanda introduttiva ed alle tecniche di formulazione e redazione di verbale, proposta ed accordo;
– Esaminare, alla luce della normativa generale e regolamentare le problematiche di carattere deontologico inerenti la figura professionale del mediatore ed i relativi compiti e responsabilità;
– Fornire l’aggiornamento professionale specialistico nella conduzione di procedure di mediazione e nell’assistenza ai clienti come professionista di parte;
– Fornire strumenti e conoscenze metodologiche in ordine alle tecniche di negoziazione e mediazione nelle procedure facilitative e aggiudicative;
– Analizzare la dinamica del conflitto e fornire le relative tecniche di gestione e di interazione comunicativa;
– Acquisire attraverso simulazioni ed esercitazioni basate su casi pratici la padronanza delle moderne tecniche di conduzione delle negoziazioni in sede stragiudiziale

Metodologia:
Oltre all’esposizione teorica dei contenuti, il corso prevede l’utilizzo di metodologie e tecniche didattiche attive (giochi di ruolo e simulazioni basate su controversie reali) con il coinvolgimento diretto dei partecipanti.

Durata del corso e numero dei partecipanti:
Nel rispetto delle disposizioni di cui al D.M. 180/2010 il corso avrà la durata di 54 ore di cui 4 ore di
valutazione ed il numero dei partecipanti è di 30 persone.
Il corso si terrà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.
Come stabilito dal Ministero di Giustizia per poter accedere alla valutazione finale è necessario frequentare totalmente il corso.

Attestati di superamento o di frequenza:
Il superamento della valutazione prevista permetterà ai partecipanti di avere i requisiti formativi per
poter richiedere l’iscrizione presso gli enti pubblici e privati che svolgono il servizio di conciliazione.
L’accoglimento della richiesta dipende dai criteri adottati dai singoli organismi

L’Associazione Equilibrio di Bologna, è un ente accreditato per PDG 02/03/07 e successive modifiche,
del Ministero della Giustizia a tenere i corsi di formazione.

L’Associazione Equilibrio – ente non profit nato nel 1996 – è la prima associazione italiana che si occupa della
ricerca, lo sviluppo e della creazione dei sistemi stragiudiziali di risoluzione dei conflitti ad ampio raggio
(negoziazione e conciliazione commerciale, arbitrato, conciliazione in materia ambientale, urbanistica, sociale
ed scolastica), attraverso la ricerca, la formazione, e la creazione di strutture di conciliazione.
L’Associazione Equilibrio offre una seria e valida formazione, curata e gestita professionalmente, grazie alla
consolidata esperienza dei docenti, i quali vantano altresì un’effettiva e pluriennale esperienza quali conciliatori
commerciali in Italia e all’estero.

L’Ass. Equilibrio ha sottoscritto una convenzione con l’Università di Sassari, Facoltà di Giurisprudenza, per lo
stage del master di I Livello in Procedure Stragiudiziali di Risoluzione dei Conflitti, con l’Università di Firenze,
per lo stage del Corso di Specializzazione in Procedure Stragiudiziali di risoluzione delle controversie e
l’Università Cattolica di Milano per lo svolgimento dello stage del Master in Mediazione Familiare e
Comunitaria.

Presidente Ass. Equilibrio
Dr. Roberto Cesarano
socio fondatore dell’Ass. Equilibrio. Docente di Tecniche di conciliazione, comunicazione e negoziazione. Ha
svolto oltre 900 procedure conciliative nei diversi ambiti di applicazione. Coordinatore e conciliatore presso i
Centri di Mediazione che l’Associazione Equilibrio gestisce in collaborazione con diversi enti locali della
Regione Emilia Romagna
.
Comitato Scientifico
Presidente:
prof.ssa Avv. Dina Jansenson
Avvocato a New York e docente di tecniche di risoluzione dei conflitti. Conciliatrice Senior e arbitro di JAMS.
Membro dell’ American College of Civil Trial Mediators e della Società di Professionisti in Risoluzione dei
Conflitti (S.P.I.D.R.). Professoressa Associata della Facoltà di Giurisprudenza di Brooklyn, dove insegna
tecniche A.D.R

Professoressa associata della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di New York, dove insegna tecniche di
negoziazione.

Membri:
Prof.ssa avv. Chiara Giovannucci Orlandi Professore aggregato di Procedura civile e Diritto dell’Arbitrato
interno e internazionale presso la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Bologna. Co-direttore del
LLM in American ed International Legal practice della Loyola Law School di Los Angeles a Bologna, ed ivi
docente di International Commercial Arbitration. Docente nel master di I livello in “Procedure stragiudiziali di
risoluzione delle controversie”, organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza di Siena e Firenze.
Prof. avv. Remo Caponi Professore ordinario di Diritto processuale civile nella Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Firenze. Docente nel master di I livello in “Procedure stragiudiziali di risoluzione delle
controversie”, organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza di Siena. Co-Direttore Scientifico del Corso
universitario di perfezionamento e di specializzazione “La conciliazione come tecniche di risoluzione dei
conflitti”
Prof. Giovanni Cosi Professore ordinario di Sociologia del Diritto nella Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Siena.
Coordinatore del Master di I livello in “Procedure stragiudiziali di risoluzione delle controversie” organizzato
dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena
Prof.ssa avv. Ilaria Pagni Professore ordinario di Diritto Processuale Civile nella Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Firenze. Avvocato. Co-Direttore Scientifico del Corso universitario di perfezionamento e dispecializzazione “La conciliazione come tecniche di risoluzione dei conflitti”, presso la Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Firenze.
Prof. Avv. Francesco P. Luiso Professore ordinario di diritto processuale civile presso la Facoltà di
Giurisprudenza dell’Università di Pisa dal 1986. Autore del manuale “Istituzioni di diritto processuale civile” (1^
ed. 2003; 2^ ed. 2006; 3^ ed. 2009),del manuale, in quattro volumi, “Diritto processuale civile” (1^ ed. 1997;
2^ ed. 1999; 3^ ed. 2000; 4^ ed. 2007; 5^ ed. 2009)e di circa duecento lavori minori. Membro delle
commissioni istituite presso il Ministero della giustizia per la riforma del processo civile, del diritto societario e
del giudizio di cassazione e dell’arbitrato.
Prof.ssa avv. Paola Lucarelli Professore ordinario di Diritto commerciale presso la Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Firenze. Avvocato. Co-Direttore Scientifico del Corso universitario di perfezionamento e di
specializzazione “La conciliazione come tecniche di risoluzione dei conflitti” presso la Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Firenze.
Prof. Vincenzo Vigoriti
Professore ordinario di Diritto Comparato nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Firenze. Ha studiato
e insegnato in diverse università degli Stati Uniti (Stanford, Harvard, Temple) e del Brasile (San Paolo). Membro
di numerose associazioni accademiche e professionali italiane e straniere, fra le quali l’American Law Institute
(fellow). Da qualche tempo è osservatore presso la Commissione Uncitral, Working Group II (arbitrato e
conciliazione).
Prof. Rino Rumiati
Docente di:Psicologia Cognitiva al Corso di Laurea in Progettazione e Gestione del Turismo Culturale
dell’Università di Padova. Psicologia della Comunicazione al Corso di Laurea Specialistico in Comunicazione
nella Organizzazioni Complesse dell’Università di Padova Psicologia delle Decisioni al Corso di Laurea in
Psicologia Sociale del Lavoro e della Comunicazione dell’ Università di Padova. Psicologia delle opinioni e degli
atteggiamenti al Master in Giornalismo e Psicologia della comunicazione al Master in Governance delle risorse
turistiche territoriali dell’Università di Padova.
Prof. Javier Wilhelm
Psicologo e specialista in psicodramma. Conciliatore e negoziatore professionista in ambito commerciale,
sociale e familiare.
Coordinatore e docente dell’area “Conflitti Pubblici e nelle Organizzazioni” del Master in Risoluzione dei
conflitti presso l’Università di Barcelona.
Prof.ssa Avv. Giuliana Romualdi Professore incaricato in Procedure stragiudiziali di risoluzione delle
controversie presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena. Avvocato. Dottore di ricerca in
processuale civile nell’Università di Bologna. Docente nel Master di I livello in “Procedure stragiudiziali di
risoluzione delle controversie” organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Siena.
Direttrice Didattica e Responsabile scientifico del corso:
Avv. Ana Uzqueda
Avvocato in Argentina e in Italia, conciliatrice dal 1994, docente di Tecniche di Conciliazione presso il Master
di Procedure Stragiudiziali di Risoluzione delle Controversie organizzato dall’Università di Siena, Docente di
Mediazione nei Conflitti Pubblici presso il Master organizzato dall’Università di Barcellona, Spagna, Docente
di Tecniche di Conciliazione Commerciale e Supervisore dei Conciliatori Commerciali presso la Scuola
Universitaria della Svizzera Italiana. Conciliatrice del Servizio Internazionale di Conciliazione della Camera
Arbitrale Nazionale e Internazionale di Milano. Conciliatrice Internazionale della Curia Mercatorum di Treviso.
Conciliatrice presso la CCIAA di Ferrara.

Puntuación: 0 / Votos: 0

Un pensamiento en “CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORI, IN MATERIA CIVILE E COMMERCIALE

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *